Archivio mensile:gennaio 2009

Twitter

Volete sapere cosa succede nel quartier generale di Ghost Records e Ghost PR?
Vi state chiedendo se abbiamo ascoltato il vostro demo e volete un parere schietto?
Volete sapere in anticipo tutte le notizie riguardanti il pianeta Ghost Records e Ghost PR?
Tutto ciò che dovrete fare è seguire i nostri aggiornamenti su Twitter. Vi aspettiamo!

Contrassegnato da tag , ,

Barzin – Notes To An Absent Lover (Monotreme/Goodfellas)

Un immaginario introspettivo, malinconico e sentimentale. Romantico per dolce dolore, si potrebbe scrivere. Sono solo piccoli spostamenti, eppure Barzin, nelle profondità di qualche oceano, si muove proprio grazie a questi scarti.
“Notes To An Absent Lover”, successore dello splendido “My Life In Rooms”, ha colori pallidi e sfuggenti, eppure rischia di straziare per manifesta emotività. Una narcolessia pop (ma non tragga in inganno la provenienza canadese, i retaggi vanno ben oltre) di stampo cantautorale, dove il testo è scritto sapendo come e quando dovrà abbandonarsi alla musica. In punta di commozione, si intende, trascurando presunti appigli d’autoralità avant (sommessi – eppure presenti – in alcune prove precedenti) e sfruttando i sussurri dell’Ep “Just More Drugs”, da cui è tratta una “Queen Jane” in cui è palesato un personale viaggio verso la concretezza. Col volto sempre rivolto verso il basso, sia chiaro, e regalando solo qualche sussurro, arrangiato da carezze sonore in cui, forse per magia, la delicatezza sa essere graffiante e straordinariamente corporea.
Ed il lasciarsi andare alla caducità più pura (per fare due soli esempi: quella meraviglia di “Soft Summer Girls” e la conclusiva “The Dream Song”) mostra, oltre ad una preziosa sensibilità, la definitiva maturazione di un artista che, oggi, non ha nulla da invidiare a Glen Johnson o ad altri amici della penombra.
“Notes To An Absent Lover” esce in tutti i negozi di dischi il 16/02/2009 (Monotreme/Goodfellas)

Biografia
Barzin è un artista canadese di origine iraniana. Inizia ad appassionarsi di musica ai tempi del liceo, suonando la batteria in una band formata insieme ad alcuni compagni di scuola. All’università scopre la chitarra e dà inizio al proprio progetto musicale. L’esordio discografico arriva nel 2003. Con il secondo album “My Life In Rooms”, il prmo pubblicato dall’inglese Monotreme, Barzin apre lo spazio a collaborazioni e con l’aiuto di Tony Dekker (Great Lake Swimmers) Suzanne Hancock rende il proprio sound più completo ed emozionante.
(a cura di Marco Delsoldato e Giuseppe Marmina)

MP3 BarzinNobody Told Me *in esclusiva*
MP3 BarzinStayed Too Long In This Place
MySpace: Barzin

Contrassegnato da tag , , , , ,

Black Eyed Dog – Rhaianuledada (Songs To Sissy)

A quasi due anni di distanza dall’uscita di “Love Is A Dog From Hell” Fabio Parrinello, la mente dietro al progetto Black Eyed Dog, torna con un nuovo album intitolato “Rhaianuledada (Songs To Sissy)”.
Così come il precedente disco il nuovo lavoro è incentrato sul tema dell’amore, ma mentre in “Love Is A Dog From Hell” era la fine di una relazione, con le conseguenti sofferenze e disillusioni, ad essere protagonista assoluta dei testi, in “Rhaianuledada (Songs To Sissy)” è la magia dell’innamoramento a rappresentare l’essenza dell’album.
Fabio apre le porte del proprio cuore e con sincerità disarmante è capace di coinvolgerci emotivamente, facendoci provare le sensazioni profonde che un nuovo amore che sboccia porta con sé; inoltre l’intensità con la quale Fabio infonde le proprie canzoni ci fa catapultare in un mondo in cui, proprio come un innamorato, viviamo il nostro sogno ad occhi aperti e idealizziamo tutto ciò che ci circonda.
“Rhaianuledada (Songs To Sissy)” è un album che segna una rinascita, anche musicale per Fabio e ciò si traduce in una maggiore varietà stilistica rispetto all’esordio, alla quale si accompagna una raggiunta maturità artistica, che gli ha consentito di creare un proprio sound personale e singolare – per spessore emozionale e di scrittura – e di scrollarsi di dosso la presenza ingombrante degli artisti che l’hanno ispirato.
Le ballate confezionate da Fabio, siano esse per pianoforte o chitarra acustica, sono magistralmente arrangiate e la presenza di un clarinetto (“Salina’s” e “Honeysuckle Gal”) o di un violino (“Drink Me”) le rende ancor più complete. La voce di Fabio è come al solito ricca di sfumature e dona ai brani un’ulteriore carica in termini di pathos.
“Rhaianuledada (Songs To Sissy)” è stato registrato presso il Vicolo Recording studio di Marsala (TP) da Fabio Genco ed è stato masterizzato da Luca Martegani a Varese.
L’album esce in tutti i negozi di dischi il 22 gennaio 2009 (Ghost Records/Audioglobe).

Biografia
Fabio Parrinello nasce a Varese nel 1979. Seguendo la migliore tradizione dei songwriters americani schivi ed introversi (Conor Oberst/Bright Eyes, Bill Callahan/Smog, Will Oldham/Bonnie Prince Billy) Fabio ha scelto un moniker, “Black Eyed Dog” (dall’omonimo brano di Nick Drake, nume tutelare di Fabio insieme a Devendra Banhart), dietro al quale celarsi per presentare al pubblico le proprie canzoni, mettendo a nudo un animo sensibile, romantico, dolcemente poetico e stralunato.
Come molti adolescenti all’inizio degli anni ’90 imbraccia la chitarra dopo aver ascoltato “Nevermind” dei Nirvana. Il suo spirito ribelle, anticonformista ed enigmatico lo porta a viaggiare molto: vive per tre mesi ad Olympia, nello stato di Washington e per 4 mesi a Los Angeles, suonando nel circuito dei college. Infine si stabilisce a Londra, città nella quale vivrà per 4 anni, suonando nei gruppi Kalima e Blue Room e studiando canto presso la prestigiosa London Music School.
A maggio del 2006 Fabio apre i concerti dei Saeta, accompagnandoli nel loro tour italiano e provando dal vivo le canzoni che sarebbero poi finite nel suo disco d’esordio.
Il 10 aprile 2007 esce l’album d’esordio “Love Is A Dog From Hell” (Ghost Records/Audioglobe).
Attualmente Fabio vive e lavora a Palermo

MySpace: Black Eyed Dog
Acquista: Ghost Records | iTunes
Black Eyed dog

Contrassegnato da tag , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: